“Tra il ricreativo e il culturale”: i circoli e la comunità di Calenzano raccontati in un libro

CALENZANO – Sarà presentato il 12 aprile alle 21 a CiviCa, il libro “A Calenzano, tra il ricreativo e il culturale. I circoli: ieri, oggi, domani”, scritto da Pier Francesco Nesti ed edito dal Comune, con il contributo di Unicoop Firenze. Libro che è stato presentato stamani, oltre che dallo stesso autore, dall’assessore alla cultura del Comune di Calenzano, Irene Padovani, e da Lorenzo Barcucci per Unicoop Firenze. Nel libro si ripercorre infatti la storia dei vari circoli di Calenzano e delle frazioni, cui spesso era legata una cooperativa di consumo, accompagnata da belle foto storiche che ricordano i momenti più significativi, con dati, aneddoti e interviste.

“Questo libro – ha detto l’assessore Padovani – è un racconto della nostra comunità e, al tempo stessi, un regalo che facciamo ai calenzanesi. Ma è anche un modo, da parte dell’amministrazione comunale, di dire grazie ai circoli e ai cittadini per tutto quello che fanno nella speranza che l’attività portata avanti dai circoli del territorio possa essere di rilievo anche in futuro”. Concetti, questi, ribaditi anche da Barcucci, che ha aggiunto: “Presidiare il territorio con attività come queste è senza dubbio strategico per la cooperativa e per noi è un piacere e un onore far parte di questo progetto”.

Il volume, nelle sue 144 pagine, oltre alla storia dei circoli di Calenzano, traccia anche un breve profilo storico delle cooperative di consumo fino all’avvento di Unicoop Firenze ma anche di Arci e Mcl, che tanto hanno fatto e fanno per realtà che sono protagoniste assolute sul territorio. Un capitolo a parte è dedicato poi ai giochi denominati Controquartiere, iniziativa storica degli anni ’90: in altre parole quello che era un modo di confrontarsi campanilistico fra circoli con “correnti di pensiero” diverse, tra frazioni o idee politiche diverse, tra i circoli rossi e quelli cattolici, tra Carraia e Settimello, tra la Fogliaia e il Donnini e tra i frequentatori dei circoli in giochi come il tiro alla fune, la corsa con i sacchi, la mela in acqua.

Oltre alla storia, si racconta anche cosa sono i circoli oggi e quali prospettive e progetti hanno per il futuro, con interviste ai presidenti e ai personaggi più rappresentativi, con macchie di colore divertenti. Un libro che ripercorre l’identità dei calenzanesi, il loro richiamarsi a valori comuni e a legami stretti, di paese. Un libro insomma che, attraverso le vicende legate ai circoli, racconta tutta la comunità di Calenzano.