Stadio, Cellai (FI): “Nardella sta spegnendo l’entusiasmo di Commisso”

FIRENZE – Non c’è dubbio che la questione stadio stia tenendo continuamente banco. A Firenze ma anche nei dintorni, con il coinvolgimento del Comune di Campi che, però, nelle ultime settimane ha tenuto sempre un profilo basso sulla vicenda, preferendo aspettare di vedere come andrà a finire con il bando. Certo è che la presa di posizione di ieri della Fiorentina “ha rinvigorito” ulteriormente il dibattito. Un dibattito in cui è intervenuto Jacopo Cellai, capo gruppo di Forza Italia a Palazzo Vecchio: “Nardella sta spegnendo l’entusiasmo di Commisso che pone due questioni ragionevoli sulla sua partecipazione al bando dell’area Mercafir: quella economica, perché oltre ai 22 milioni per l’acquisto dei terreni sono previste a carico dell’aggiudicatario una serie di opere di urbanizzazione e di viabilità che costano un altro pacchetto di milioni di euro non indifferente; e la questione dei tempi, centrale, perché i 4 anni garantiti da Nardella per liberare il mercato e costruire lo stadio sono una bufala e noi l’abbiamo sempre detto. Già ora son passati 8 mesi cui vanno aggiunti altri 20 per liberare l’area del nuovo stadio. L’opzione Mercafir è stata fin dall’inizio una forzatura nata male e gestita peggio e la responsabilità è tutta di Nardella e del Pd”.