Soci Coop Le Signe: sabato 19 la raccolta alimentare per chi ha bisogno

SIGNA – Giornata importante, quella di sabato 19 ottobre, per la sezione soci Coop delle Signe. Dopo domani, infatti, anche presso il supermercato Coop signese si svolgerà il consueto appuntamento con la raccolta alimentare che caratterizza appunto tutti i supermercati Coop Firenze. In pratica ogni prodotto donato da chi si recherà a fare la spesa, tramite la Caritas andrà alle persone e alle famiglie che sul territorio signese stanno vivendo un momento di difficoltà. Ma la sezione soci Coop sta cercando anche di incrementare i propri volontari, in modo da offrire un servizio più efficace proprio sabato prossimo. “Se vuoi essere uno dei tanti volontari – spiegano – e hai voglia di dare una mano, telefona alla sezione soci Coop Le Signe al numero 055 8749221”.

“Le nuove povertà, come riportate nel rapporto annuale curato dall’Osservatorio della Caritas diocesana del capoluogo toscano, – spiegano da Coop-Fi – a Firenze riguardano soprattutto persone giovani e con un lavoro. I dati sono in aumento, a testimonianza di un contesto sociale sempre più fragile: se nel 2018 le richieste di supporto arrivate alla Caritas di Firenze erano state 5.767, dieci anni dopo si contano 7.124 persone che si sono rivolte ai servizi di solidarietà, in netto aumento”.

E proprio ai poveri della regione, “nuovi” o in condizioni precarie da tempo, si rivolge l’attenzione della raccolta alimentare che da anni è l’appuntamento consolidato che permette a tutti i soci e i clienti di Unicoop Firenze di fare la spesa anche per chi ha bisogno di una mano, di un pacco di pasta, di una scatoletta di tonno o dei biscotti per i bambini. L’impegno della Fondazione Il Cuore si scioglie “registra edizione dopo edizione numeri da record, a testimonianza della generosità dei toscani, che non diminuisce neanche in una congiuntura economica sfavorevole ormi da anni. Nello scorso appuntamento di marzo 2019, sono state raccolte complessivamente 216 tonnellate di generi alimentari, che nel giro di poche ore arrivano alle associazioni che li distribuiscono sul territorio per aiutare chi è in difficoltà. La peculiarità della raccolta alimentare, infatti, è il collegamento diretto fra raccolta e associazioni di volontariato del territorio, con cui le sezioni soci hanno rapporti stabili durante l’arco di tutto l’anno”.

Per mitigare l’emergenza povertà, per tutta la giornata i volontari saranno all’ingresso dei punti vendita per consegnare il sacchetto per la raccolta e all’uscita per raccogliere i prodotti che chi fa la spesa decide di destinare alle famiglie meno fortunate. Come per tutti gli altri appuntamenti, la lista dei prodotti da donare comprende soprattutto scatolame, pasta, olio e prodotti per l’infanzia

“I nuovi poveri sono sempre più spesso persone “come noi”, – afferma Irene Mangani, vice-presidente Fondazione Il Cuore si scioglie onlus – che si trovano a un certo punto della loro esistenza a non avere le risorse economiche necessarie per condurre una vita dignitosa. Più la povertà si diffonde, più la solidarietà diventa necessaria. Con la raccolta alimentare da anni siamo in prima fila per aiutare le persone e le famiglie che in Toscana vivono in situazioni di grave difficoltà socio-economica. Ringraziamo le istituzioni, le associazioni e le sezioni soci Unicoop Firenze, che ogni giorno collaborano con noi per affrontare l’emergenza povertà, e quanti decideranno di contribuire a questa iniziativa”.

Ulteriori info su www.ilcuoresiscioglie.it, aggiornamenti sulla pagina Facebook della Fondazione https://www.facebook.com/FondazioneilCuoresiscioglie/

P.F.N.