Sicurezza, Colzi di Fratelli d’Italia: “Proponiamo il controllo di vicinato”

SIGNA – Il coordinatore di Fratelli d’Italia a Signa, Marco Colzi, propone il progetto del “controllo del vicinato” per contrastare i furti nelle abitazioni, che continuano a verificarsi nonostante, spiega, gli arresti dei giorni scorsi.

“Il mantenimento della sicurezza – spiega Colzi – è un fattore determinante per lo sviluppo sociale ed economico del territorio, oltre che un fondamentale parametro di valutazione di qualità della vita della comunità. Fratelli d’Italia Signa, nel proprio programma, propone il progetto ‘controllo del vicinato’. Il controllo del vicinato è stato sperimentato con successo in tanti comuni amministrati dal centro destra. Con questo progetto si prevede la piena collaborazione fra cittadini e forze di polizia, in modo coordinato e, ovviamente, senza sostituirsi a queste. Questo modello propone che i cittadini svolgono una attività di mera segnalazione dei fatti e delle circostanze che accadono nella propria zona di competenza, ritenuti insoliti o sospetti, alle forze di polizia, attraverso uno o più referenti”.

Secondo Colzi, con il controllo di vicinato viene anche implementata la solidarietà fra i cittadini attraverso comportamenti di reciproca assistenza, come sostegno ai vicini anziani e soli, sorveglianza reciproca delle case, ritiro della posta in caso di assenza. L’amministrazione comunale, secondo il coordinatore di Fratelli d’Italia, potrà provvedere a far partecipare al progetto la polizia municipale per l’azione di filtraggio con le altre forze di polizia.