Ponte di Ognissanti, oltre mille persone identificate dalla Polizia. C’è anche un arresto

FIRENZE – Oltre mille persone controllate (1.579), 11 indagati e un arrestato: è questo il bilancio dei servizi di prevenzione e repressione dei reati in ambito ferroviario effettuati dal Compartimento Polizia Ferroviaria per la Toscana in occasione delle ponte di Ognissanti, “periodo – si legge in una nota – in cui si registra un incremento del flusso dei viaggiatori nelle stazioni”. Le denunce in stato di libertà hanno avuto ad oggetto vari reati, tra cui il rifiuto di generalità, false attestazioni a pubblico ufficiale, ingiurie e la normativa concernente l’ingresso ed il soggiorno nel territorio nazionale. A Firenze inoltre, gli agenti hanno arrestato un cittadino italiano, di 38 anni, senza fissa dimora, con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio e contro la persona, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla procura di Prato, per 2 anni, 5 mesi e 18 giorni di reclusione, oltre a 800 euro di multa, per i reati di furto aggravato e rapina impropria. L’uomo era stato notato dagli agenti in servizio antiborseggio, in prossimità delle scalinate della stazione ferroviaria; una volta fermato, gli è stato notificato l’ordine di carcerazione. Nel corso del controllo è emerso inoltre che l’uomo non aveva ottemperato al provvedimento di divieto di ritorno nel Comune di Firenze emesso lo scorso 11 settembre e, pertanto, è stato anche segnalato all’Autorità Giudiziaria. Successivamente è stato condotto presso il Carcere di Sollicciano.