Oltre 70 mm di pioggia caduti in due giorni a Calenzano

CALENZANO  – Dopo due giorni di pioggia intensa, che ha visto su Calenzano cadere oltre 70 mm di pioggia tra sabato e domenica scorsi, il Comune fa il bilancio sottolineando, in una nota, che “il sistema di prevenzione idraulica ha retto”. A causa del maltempo sono entrate in funzione le casse di espansione e la pulizia delle caditoie ha garantito il defusso delle acque. Personale e volontari della protezione civile attivi dalle cinque del mattino alle dieci di sera di domenica.

La Polizia Municipale ha monitorato la situazione per tutta la giornata, affiancando i volontari, e si è attivato il sistema di protezione civile, coinvolgendo il personale del Comune e la VAB, intervenuta con 11 squadre, 6 mezzi ed un’idrovora da 6000 litri e 16 volontari, sia a Calenzano che in altri Comuni della Piana. Dalle ore 5 di domenica le squadre hanno tenuto sotto controllo il livello del torrente Marina e Marinella, comunicando al Servizio Idrogeologico le problematicità riscontrate: a Secciano è caduto un albero e sono stati rimossi tronchi e sedimenti che ostruivano il ponte; alla confluenza fra Marina e Marinella è stata riscontrata una frana dell’argine; sono entrate in azione le casse di espansione del Garille alle Carpognane e del rio Torri.

Verificati inoltre tutti i sottopassi e le principali strade: le criticità sono state soprattutto su via Vittorio Emanuele, via del Pratignone e alla strettoia di Settimello; già nel pomeriggio la VAB ha ricontrollato e ripulito le zone del centro, via di Carraia e le vie delle Croci; è stato rimosso materiale sulla SP8 al km9, sul tratto della salita del Musicista a Leccio e su via di Baroncoli. Interventi anche in abitazioni private: a San Donato è stata aspirata l’acqua in una casa; in via Ugo Foscolo sono stati rimossi sassi franati su una abitazione; in via di Capalle sono stati rimossi teli di plastica di un’azienda volati sulla strada.

“Gli ultimi eventi meteo, di cui quello eccezionale di domenica – hanno dichiarato il sindaco Riccardo Prestini e il vice-sindaco Alberto Giusti – hanno portato sul territorio di Calenzano disagi minori rispetto ad altri periodi. Questo grazie alla pronta attivazione del piano di protezione civile, con tutto il personale e i volontari attivi fin dalle prime ore del mattino e grazie agli investimenti fatti sulla prevenzione, da quelli consistenti delle casse di espansione fino al puntuale programma di pulizia delle caditoie. Cogliamo l’occasione per ringraziare tutti coloro che sono intervenuti nella giornata di ieri per monitorare e risolvere i problemi in aree pubbliche e private”.