Macello abusivo. Fratelli d’Italia “chiediamo al sindaco che la barbarie non diventi prassi quotidiana”

SESTO FIORENTINO – Condanna per il macello abusivo scoperto a Sesto da parte di Fratelli d’Italia. “E’ con severità che condanniamo queste barbare pratiche di macellazzione rituale degli animali”, si legge in una nota del portavoce comunale di FdI Romeo Rosano chiedendo “al sindaco Falchi di essere, almeno per una volta, il sindaco di tutti i sestesi e di adoperarsi perché la barbarie non diventi prassi quotidiana nel nostro Comune”. “Sono stati contestati i reati di uccisione di animale ai sensi dell’ art. 544 bis del codice penale e la macellazione clandestina prevista dall’ art. comma 1 del D.lgs 193/06 – prosegue la nota – ma questo non basta, non può bastare; attendiamo che Il sindaco in primis e tutta la giunta sestese si esprimano chiaramente e con fermazza condannando e stigmatizzando l’operato delle comunità islamiche che stravolge leggi,costumi e sentire del nostro popolo”.