Lotta alla plastica, arrivano le borracce nelle scuole primarie

CAMPI BISENZIO – Gli studenti delle scuole primarie avranno delle borracce per l’acqua, in modo da ridurre il consumo di plastica. Saranno 1600 i contenitori in alluminio, dotati di moschettone, distribuiti dal Comune di Campi Bisenzio, in collaborazione con Publiacqua.

“Campi vuole continuare ad essere città sostenibile e vogliamo farlo partendo dalle nuove generazioni per sensibilizzarle sempre maggiormente sul tema dell’ambiente” ha detto il sindaco Emiliano Fossi. “L’uso corretto dell’acqua e la lotta allo spreco di questo bene fondamentale – sottolinea l’assessore all’ambiente Riccardo Nucciotti – sono un tassello di un mosaico più grande nella direzione di comunità sempre più ‘plastic free’ unendo questo messaggio a quello che Publiacqua porta avanti promuovendo la bontà e sicurezza dell’acqua pubblica”.

“La consegna delle borracce nelle classi delle scuole primarie del nostro comune avverrà nei giorni successivi a quello dell’inizio della scuola – ha detto l’assessore alla scuola Monica Roso – ne spiegheremo l’importanza per sensibilizzare alunni, docenti e personale delle nostre scuole ad un impegno per la riduzione del consumo della plastica”.

La distribuzione delle borracce in alluminio, circa 1600, avverrà in due momenti diversi. Nei primi giorni successivi a quello dell’inizio della scuola, agli studenti delle prime classi verranno consegnate circa 530 borracce donate da Publiacqua. Per gli studenti delle altre classi delle scuole primarie le restanti 1070 borracce, acquistate dal Comune, verranno consegnate entro la fine di ottobre. Il Comune di Campi Bisenzio, nel corso degli anni 2017-2018, ha iniziato l’installazione di erogatori di acqua potabile di alta qualità in alcune scuole primarie comunali, con l’intento di eliminare sulle tavole dei bambini l’acqua in bottiglia. Questo progetto prosegue nel corso di questo anno scolastico al fine di utilizzare sempre meno materiale plastico.

L’amministrazione comunale, spiega una nota, negli anni si è adoperata anche per l’installazione di fontanelli pubblici per l’erogazione di acqua di alta qualità sul territorio, arrivando all’installazione di 7 fontanelli per promuovere la qualità e la sicurezza dell’acqua del pubblico acquedotto ma dando anche un contributo importante della direzione della riduzione della plastica.