Lega “Sul Lago di Peretola il sindaco Falchi dovrà fornire spiegazioni”

SESTO FIORENTINO – “L’amministrazione Falchi dovrà fornire spiegazioni in merito e ripristinare la situazione originaria”. E’ quanto si legge sulla questione del Lago di Peretola, in una nota della Lega a firma di Daniela Pancani, responsabile Lega Sesto Fiorentino, Daniele Brunori, gruppo Lega Sesto Fiorentino, Alessandro Scipioni, responsabile provinciale Lega, e Filippo La Grassa, coordinatore Lega della Piana Fiorentina. “La vicenda del Lago di Peretola – proseguono gli esponenti della Lega – evidenzia una certa incoerenza sui ‘grandi temi’ a guida Sinistra Italiana, come quelli legati alla tutela dell’ ambiente. Emerge che la prima parte del fosso che portava l’ acqua al lago sia stata tappata e che la stessa non fosse stata mappata. Tale mancata ufficialità del luogo, fa riflettere sui reali controlli e forme di tutela in tema ambientale. Da quanto appreso dalle dichiarazioni di Legambiente, il terreno è diventato proprietà della Falorni Pharma (Officina Farmaceutica), che ha aperto il cantiere e tappato il fosso. Non possiamo accettare soprattutto da un partito politico come Sinistra Italiana che ha fatto della tutela ambientale uno dei suoi più grandi cavalli di battaglia,  perda un’ area protetta da vincoli paesaggistici e ambientali e che a causa di una mancata mappatura, la stessa  venga sostituita per scopo edilizio. Non da ultimo, tutto ciò può determinare inoltre gravi ripercussioni nell’ecosistema”.