Lega e Fratelli d’Italia: “La nuova sede della Polizia municipale non è più rinviabile”

SIGNA – Un’interrogazione per chiedere all’amministrazione comunale se è stata individuata una struttura che riesca a garantire standard di efficienza al corpo di Polizia municipale signese. E’ quella presentata dalla Lega Salvini Signa e di cui si sono fatti portavoce i tre consiglieri (il capo gruppo Vincenzo De Franco, Antonio Morelli e Luca Scala) e il coordinatore comunale di Fratelli d’Italia, Marco Colzi. “Efficienza – spiegano – e funzionalità a tutela degli agenti ma anche della privacy dei cittadini. Vorremmo sapere se questa situazione indecorosa, che si trascina ormai da anni, costituisca una priorità dell’amministrazione comunale nonché i tempi di trasferimento presso la nuova sede”. “In quella attuale – continuano – abbiamo riscontrato una carenza strutturale e di spazi a disposizione degli agenti, ai limiti del decoro e della dignità che va garantita loro”. “Il sindaco Fossi, – aggiungono – nel rispondere all’interrogazione, ha dichiarato che è stata individuata una struttura idonea di 250 metri quadrati con ampio parcheggio per le macchine e si è impegnato personalmente a garantire lo spostamento della sede della Polizia municipale al massimo entro il 2021/2022, nonché ad assumere uno/due agenti in più a quelli in forza attualmente – il comandante, due UPG e otto agenti – non tutti abilitati al servizio esterno. Di questo siamo soddisfatti ma vigileremo attentamente affinché  l’amministrazione comunale adempia a quanto promesso dal sindaco rispettando i tempi fissati, si tratta di una situazione non più rinviabile”.