I “30 ‘n Piana” dell’Atletica Campi Run sono già (stati) un successo

  1. CAMPI BISENZIO – Una gara nata quasi per gioco, per “scommessa”, e che invece si è rivelata subito un’idea vincente. Buona la prima per i “30 ‘n Piana” organizzati dall’Atletica Campi Run, una delle tante “diramazioni” dell’Atletica Campi, che ha visto alla partenza oltre 600 atleti (642 gli iscritti, 586 quelli che hanno tagliato il traguardo) ma soprattutto ha sancito il successo di una formula, quella del 30 chilometri appunto, che può essere un ottimo allenamento per chi, per esempio, si sta preparando a correre una maratona. Ma non solo. Da una parte, quindi, il gialloblu della società di casa, dall’altra i tanti colori delle canottiere e delle maglie di podisti arrivati da gran parte d’Italia – tante, tante davvero le regioni presenti – ma anche dall’estero (Albania, Francia, Germania, Marocco e così via dicendo). Alla fine, con il tempo di un’ora e 54 minuti, a vincere è stato Filippo Gori della Luivan Settignano. Ma a noi piace mettere in risalto altri aspetti, a partire dalle parole dei portacolori dell’Atletica Campi Run, che hanno organizzato tutto nei minimi dettagli: “Prima di tutto grazie a chi l’ha corsa, grazie per la fiducia che ha riposto in noi; abbiamo potuto far diventare realtà quella che oltre un anno fa era una delle tante fantasiose idee nate durante la classica uscita domenicale, probabilmente a causa della fatica di un collinare impegnativo… Mettervi la medaglia al collo ci ha ripagato di tutte le fatiche e dei continui “Chi ce lo ha fatto fare…”. Grazie anche a chi l’ha corsa “ma andrà meglio la prossima volta”, perché vi siete messi in gioco, proprio come noi. Grazie a chi ha fatto il tifo, grazie a tutti i volontari, i tanti volontari della nostra grande famiglia, per aver donato il proprio tempo libero e supportato nel modo che poteva. Grazie ai volontari della Misericordia di Campi che hanno coordinato il piano sanitario, alla Pubblica Assistenza, alla Fratellanza Popolare. Grazie al deciso appoggio e sostegno dell’amministrazione comunale. Grazie all’Atletica Signa per la fraterna collaborazione. Non vedevamo l’ora che finisse, non vediamo l’ora di ricominciare, cercheremo di farla ancora meglio…”. E, a proposito di Misericordia (la gara si è conclusa a Villa Il Palagio), sono stati 30 i volontari dell’associazione presenti con auto, moto e biciclette a dare supporto e collaborazione all’organizzazione, unitamente a un’ambulanza e altri cinque mezzi fra cui un fuoristrada. Tanti i servizi offerti: dagli interventi sanitari lungo il percorso (sette i casi più “critici”) alla collaborazione con gli addetti al traffico su strade e incroci, per concludere la giornata con il servizio navetta da Villa Il Palagio allo stadio Zatopek, dove invece la gara era partita. A dare il via alla corsa l’assessore Riccardo Nucciotti, presente anche all’arrivo insieme al sindaco Emiliano Fossi che, fra le altre cose, in un post su Facebook ha scritto: “Oggi celebriamo un successo. Il miglior viatico per andare avanti e fare sempre meglio. Intanto davvero buona la prima”.

Pier Francesco Nesti