Gandola (FI): “I nomadi sono tornati, regolamento sul Daspo arenato da mesi in giunta”

CAMPI BISENZIO – Sono tornati i nomadi a Campi Bisenzio. A lanciare l’allarme è il capo gruppo di Forza Italia, Paolo Gandola. “Nomadi – dice Gandola – che continuano a farsi beffa della istituzioni. Già ieri pomeriggio, infatti, alcuni cittadini hanno segnalato al gruppo consiliare di Forza Italia la presenza di almeno sette caravan, cumuli di rifiuti,  filari di panni tesi ad asciugare e barbecue e fuochi vivi accesi. Dopo qualche mese di tregua, si è riproposto, in tal modo, l’annoso problema dell’accampamento abusivo a Campi”. “Adesso – aggiunge Gandola – si proceda senza ritardo a sgomberare tutta l’area e si preveda di installare anche all’ingresso del parcheggio del cinema le sbarre limitative in altezza così come avvenuto, dopo oltre quattro anni di attesa, nei mesi scorsi, presso il parcheggio di via Einstein. Solo così si potrà debellare il fenomeno che arreca grave nocumento a tutta l’area molto frequentata anche da persone provenienti da Firenze e Prato”. “Proprio nei giorni scorsi – commenta ancora Gandola – con una specifica interrogazione sono tornato a richiedere l’adozione del Daspo Urbano anche a Campi Bisenzio. L’assessore Nucciotti ha ammesso i ritardi ma ha nuovamente promesso che entro breve sarà portato all’attenzione del consiglio comunale il regolamento istitutivo che dovrà individuare le aree di applicazione. E’ questo l’unico strumento concreto per evitare di continuare a giocare a guardie e ladri e che consentirebbe di allontanare una volta per tutti i nomadi che si accampano sul nostro territorio”.