Francesco Frutti è il nuovo comandante della Polizia municipale campigiana

CAMPI BISENZIO – Francesco Frutti  ha 33 anni ed è il comandante di Polizia municipale più giovane della Toscana. Ma soprattutto è il nuovo comandante della Polizia municipale campigiana. A presentarlo questa mattina a Villa Rucellai il sindaco Emiliano Fossi, il suo vice Giovanni Di Fede e l’assessore, con delega appunto alla Polizia municipale, Riccardo Nucciotti. Cinque i “capisaldi” del lavoro che il nuovo comandante vuole portare avanti: “Una maggiore presenza sul territorio, sviluppare la Polizia di prossimità, un contrasto ancora più forte ai reati ambientali, maggiori e specifici controlli mirati all’uso e all’abuso di alcol in collaborazione con i Carabinieri di Signa e Campi Bisenzio, la collaborazione con i Carabinieri forestali della Stazione di Ceppeto”. A Campi da un anno e mezzo, era stato distaccato alla Procura della Repubblica di Firenze per svolgere un lavoro relativo ai reati legati al Codice della strada, dopo essere stato in passato prima a Calenzano e poi a Carmignano come agente e a Castiglione della Pescaia come ufficiale. Su cosa verterà inizialmente il suo lavoro? “Su una riorganizzazione interna ma anche sulla volontà di dimostrare che giovane età non vuol dire inesperienza”. Tutti concetti, questi, ribaditi anche dai rappresentanti dell’amministrazione comunale: “Ringraziamo ancora Lorenzo Di Vecchio, che è andato in pensione, per il prezioso lavoro svolto – ha detto il sindaco Fossi – con la consapevolezza che la scelta della nomina di Frutti è stata fatta senza esitazioni. Si tratta, infatti, di una persona capace di interfacciarsi con la comunità e che può far fare un ulteriore salto di qualità a tutto il corpo di Polizia municipale. Continuando al tempo stesso il rapporto di collaborazione con gli altri Comuni e con le forze dell’ordine come già avvenuto in questi anni. Un comandante che ha tutti i requisiti richiesti: personalità, attenzione, competenza, preparazione e sensibilità giusta, per cui siamo convinti che farà un buon lavoro”. E che l’amministrazione comunale abbia intenzione di far crescere la Polizia municipale campigiana, anche numericamente, rispetto agli attuali 26 dipendenti, lo ha confermato il vice-sindaco Di Fede, annunciando “l’arrivo di quattro nuovi agenti che rientrano nel progetto della Regione di Polizia di prossimità che inizialmente saranno a tempo determinato per poi essere inquadrati con un contratto di tipo indeterminato. Al tempo stesso ci sarà un concorso per l’inserimento nell’organico di un nuovo agente. E fare in modo che ogni anno questa crescita possa proseguire, rappresentando così un forte elemento di discontinuità con il passato”. “Il nuovo comandante – ha concluso l’assessore Nucciotti – ha il gradimento degli altri agenti di Polizia municipale ed è una persona su cui l’amministrazione comunale punta in modo deciso”.