Ferrovieri in festa. Quando? Il 13 ottobre alla stazione di Signa

SIGNA – E’ un appuntamento che si ripete tutti gli anni. E che vuole rendere omaggio a un mondo, quello delle ferrovie, che a Signa, grazie all’associazione ferrovieri “Galileo Nesti”, ce la sta mettendo tutta per far rivivere quel clima di famiglia che in passato ha caratterizzato la vita, lavorativa e non, di tutti i soci dell’associazione. Il 3 ottobre, infatti, è una data importante per i ferrovieri di tutta Italia. E’ un giorno di festa, che viene celebrato ogni anno in tutti i Compartimenti ferroviari nazionali in ricordo di quel lontano 3 ottobre 1839 quando fu inaugurata la prima ferrovia della nostra penisola, la Napoli-Portici. E non a caso anche il Museo di oggettistica ferroviaria di Signa “Galileo Nesti” e l’associazione che ne porta il nome, in ricordo del primo presidente scomparso nel 2010, e guidata da Salvatore Leoni, vuole festeggiare nel migliore dei modi questa ricorrenza. L’appuntamento, organizzato in collaborazione con Fondazione Fs e Comune di Signa, quest’anno, è stato spostato a sabato 13 ottobre, alla stazione ferroviaria di Signa con un programma, come di consueto, ricco di iniziative: alle 10 l’inizio della festa con l’esposizione di moto d’epoca a cura del “Moto club Tartaruga” di Lastra a Signa, del “Vespa club” Montemurlo e del “Vespa club” di Empoli; alle 10.30, presso il Parco della rimembranza, di fronte alla stazione, benedizione della targa in ricordo dei ferrovieri caduti sul lavoro; alle 11 i vari interventi previsti dal programma a cui seguirà l’assegnazione delle pergamene ricordo della giornata. Giornata che si concluderà con il pranzo da “Enrico”, in piazza Stazione, aperto a tutti. Per informazioni e prenotazioni, entro l’11 ottobre, telefonare a Piero Reggioli al numero 3384772983. Durante la giornata sarà aperta al pubblico un’anteprima dcel plastico Scala Enne del gruppo “Manrico Mennucci“.