Cristianini e Bagni: “Nuovo ponte, tra 15 giorni sapremo tutto”

SIGNA – L’ok al Masterplan dell’aeroporto Vespucci alla Conferenza dei servizi del Ministero ha messo anche nero su bianco l’esistenza concreta del progetto del nuovo ponte sull’Arno, ma restano da sciogliere diversi nodi, soprattutto sulle tempistiche e sulle risorse economiche. Oggi i sindaci di Signa e Lastra a Signa, Alberto Cristianini e Angela Bagni, hanno incontrato i giornalisti nel palazzo comunale signese spiegando che “tra 15 giorni sapremo tutto: l’impegno economico di Toscana Aeroporti, della Regione e della Città metropolitana”. “Così avanti non eravamo mai arrivati” hanno commentato i due primi cittadini, in merito alla realizzazione, attesa da decenni, del nuovo ponte tra i due Comuni. Questa la “sintesi”, in precedenza era stato (quasi) un Alberto Cristianini “one man show”, che ha approfittato dell’occasione per replicare anche alle critiche che gli sono “piovute” addosso da alcuni dei Comuni limitrofi. Insieme a lui anche gli assessori Adriano Paoli e Giampiero Fossi e i consiglieri comunali Domenico Zaccaria e Andrea Marretti. “Il primo atto vero da parte di Enac – ha detto Cristianini – c’è stato nel 2015 e già allora avevamo detto che per noi la priorità era la strada. Concetto ribadito nell’agosto scorso quando è iniziata davvero, nonostante qualcuno voglia dire il contrario, la “battaglia” per un’infrastruttura che è fondamentale per Signa e Lastra a Signa e che sarà raggiunta grazie anche all’unione fra i due Comuni”. “La Regione – ha aggiunto – una scelta l’ha fatta ed è stata quella di ampliare l’aeroporto di Firenze. Ma non poteva trascurare le esigenze delle Signe e da qui è nato l’accordo per la nuova viabilità e il ponte”. Due gli atti che Cristianini ha voluto far vedere stamani: quello di Toscana Aeroporti per un impegno di spesa relativo alla convenzione con Signa e Lastra a Signa e il “Parere” della Soprintendenza scritto a conclusione della Conferenza dei servizi “in cui si ribadisce – dice Cristianini –  che per dare il via definitivo da parte del Mibact è stato fondamentale l’accordo fra Signa, Lastra a Signa e la Regione. E fra due settimane presenteremo il tracciato. Fare capire alla gente tutto ciò, e da un lato può essere comprensibile, è la parte più difficile ma ci sono già degli impegni presi per aumentare gli iniziali 100.000 euro stanziati per la progettazione”. “Fra quindici giorni – ha aggiunto il sindaco Bagni – presenteremo il tracciato e la convenzione siglata con Toscana Aeroporti oltre alla cifra che ha destinato per la realizzazione della strada e del ponte. E insieme a questi anche gli impegni di spesa della Regione e della Città metropolitana”. Cristianini, infine, e insieme a lui i consiglieri Zaccaria e Marretti, si è detto “amareggiato per le ingerenze che ci sono state da altri Comuni, con prese di posizione in particolare da parte del sindaco di Calenzano, Alessio Biagioli, e del candidato sindaco della sinistra, Marco Venturini, che ci hanno stupito. E’ increscioso, e mi riferisco in modo particolare a Venturini che ancora non è stato eletto sindaco e, chissà, magari non lo sarà nemmeno, che Comuni limitrofi vogliano giudicare il nostro operato quando noi non ci siamo mai permessi di mettere bocca nelle cose altrui…”.

Nota a margine: come ribadito dallo stesso Cristianini e dall’assessore Paoli, si sono concluse le operazioni di bonifica del terreno, sia in superficie che in profondità, per verificare l’eventuale presenza di ordigni bellici e consentire in questo modo il proseguimento dei lavori per il prolungamento di via Arte della Paglia, dalla rotonda di via Amendola verso via del Metolo per poi proseguire in direzione Indicatore.

Pier Francesco Nesti