Camilletti (Lega): “Spray al peperoncino da regalare alle donne, bocciata la nostra mozione”

CAMPI BISENZIO – Amareggiata per la bocciatura, in Consiglio comunale, della mozione presentata dalla Lega sullo spray al peperoncino da regalare alle donne. Claudia Camilletti, capogruppo del Carroccio in Consiglio, spiega che “non è tanto per la bocciatura in sé, ma per le motivazioni date e che mi fanno davvero pensare. Un piccolissimo spray al peperoncino acquistabile presso molti rivenditori viene definito ‘arma’ usata impropriamente. Io direi che impropriamente si faccia uso del nostro vocabolario. Con il termine arma credo che qualsiasi dizionario indichi un qualsiasi strumento predisposto per ferire od uccidere. Non credo che uno spray al peperoncino possa procurare lesioni personali tali da provocare ferite. E non credo che, ancora una volta è stato asserito, ‘violenza genera violenza’. Se detenere uno spray al peperoncino significa violenza e o equivalente di possedere un’ arma, mi domando come mai sia in commercio e non sia considerato illegale. Vogliamo ribadire che quando la Lega ha promosso e o ha regalato lo spray al peperoncino, i gazebo sono stati ‘inondati’ da donne di tutte le età per averne uno”. Per Camilletti si tratta non di un sostituto delle forze dell’ordine, ma di un mezzo che può aiutare le donne in caso di pericolo e in cui siano sole. “Tanti infatti sono i casi di donne – spiega la capogruppo – che si sono salvate grazie all’uso di uno spray al peperoncino, tra le tante a Milano, a Mantova, a Pisa. Naturalmente deve essere usato nel momento del bisogno ed in casi di necessità oggettiva. Noi della Lega continuiamo con il portare avanti i nostri principi, poco importa se non condivisi dalla maggioranza e dalle altre minoranza di Campi: noi sappiamo che sono per e a favore dei nostri cittadini”.
Quanto alle interrogazioni presentate dalla Lega sulle discariche abusive in via Prunaia e zona ex Happy Land, Camilletti si ritiene soddisfatta per le risposte ottenute dall’assessore Riccardo Nucciotti sul fatto che saranno presi provvedimenti in un breve tempo. Un altro nodo da sciogliere. “Noi continueremo – conclude Camilletti – a monitorare il territorio e a raccogliere le istanze dei cittadini per ottenere e riportare il giusto decoro alla nostra Campi”.