Calenzano: un progetto per l’integrazione sui banchi di scuola

CALENZANO – Piccoli, ma con le idee chiare. I bambini delle scuole di Calenzano hanno realizzato una serie di appuntamenti per parlare di integrazione. Lo hanno fatto partendo dall’analisi della composizione delle loro classi, basandosi sulla provenienza degli alunni e delle loro famiglie, per realizzare progetti di integrazione e accoglienza. E poi hanno realizzato cartelloni, filastrocche, canti e balli presentati oggi nell’auditorium dell’Istituto comprensivo, alla presenza del sindaco Alessio Biagioli, del dirigente Scolastico Laura Chirici, dell’assessore alla pubblica istruzione Monica Squilloni e della presidente del consiglio comunale Lara Burberi. Oltre ai cartelloni, che nei prossimi giorni saranno esposti nel palazzo comunale, i bambini hanno presentato piccoli spettacoli, hanno cantato in tante lingue, raccontato filastrocche e ninne nanne, presentando la straordinaria complessità culturale della scuola di oggi. “Avete presentato un lavoro eccellente, che ci rende orgogliosi – ha detto il sindaco ai bambini e alle insegnanti – Questo vostro approccio alla diversità e all’accoglienza dovrà essere per voi un patrimonio prezioso. Imparatelo, tenetelo stretto e portatelo con voi tutta la vita, vi servirà a costruire un futuro e una società migliore”.