Affrontiamo il ritorno in ufficio e a scuola con grinta, ecco le dritte

Arrivederci nuotate e aperitivi in riva al mare o passeggiate nel bosco, benvenuto settembre. Per tante è il tempo dei buoni propositi, una sorta di “inizio anno”, da affrontare con energia e grinta. E come prepararsi per questo “back to school” e “back to office” in fatto di abbigliamento, per avere la giusta carica? Ce lo dice la nostra esperta di stile, Vanessa Baldini di Blondie Boutique a Lastra a Signa.

Per allontanare la tristezza dell’autunno e dell’inverno, nei cappotti arrivano tantissimi colori vitaminici e intensi, dal giallo all’arancio, passando per il rosa e soprattutto il blu in tutte le sfumature, soprattutto elettrico. Senza dimenticare il ceruleo (come insegnava Miranda de “Il diavolo veste Prada”), il blu lo troviamo tanto sia nei cappotti ma anche nei blazer da mettere sotto. La forma del cappotto è oversize, ampio, ma in quel caso ricordiamoci di vestire sotto più “skinny”.

Altra tendenza è il “lettering” cioè il comunicare attraverso il capo delle frasi, dei messaggi stampati su magliette e maglioni: il consiglio è abbinare ironicamente su un jeans o una mini in vernice. La vernice non la vedevamo dagli anni Novanta ma quest’anno torna prepotentemente.

Per il ritorno sui banchi di scuola o in ufficio da non dimenticare il tartan, in rosa, giallo ma anche i classici blu, nero e rosso. Si trova anche nelle camicie e nei mini abiti da portare con stivali o anfibi, in un gioco tra giorno e sera che possiamo usare come mix and match. In ufficio possiamo indossarlo con un pantalone nero, la minigonna la consiglio dalle 19 in poi. Se la vogliamo indossare di giorno la possiamo abbinare a leggings colorati o calze di lana.

Quest’anno grande protagonista è lo stivale bianco, un grande ritorno degli anni Novanta, consiglio che non sia troppo alto, non oltre il polpaccio, magari da abbinare a un bel pantalone skinny nero o con una bella giacca di pelle, alla Kate Moss.