Biancalani (Misericordia) sul Pet: “Criticità che si ripetono, la sensazione c’era…”

CAMPI BISENZIO – Il Provveditore della Misericordia di Campi Bisenzio Cristiano Biancalani, a fronte dei disagi che anche quest’anno, nel periodo estivo, si sono venuti a determinare per quanto riguarda il Pet, ci tiene a fare il punto della situazione. “La sensazione – dice Biancalani – che le problematiche si ripetessero, dopo alcune inoperatività del 2017 e dello scorso anno, c’era fin dalla fine di giugno quando ancora il medico del 118 svolgeva turno di “Alfa” presso la Pubblica Assistenza, con il quale alternativamente garantiamo 24 ore su 24 il servizio con ambulanza con medico a bordo per tutto il territorio. Tutto poi si è tristemente concretizzato con la prima richiesta del 118 di trasformazione del turno “Alfa” (ambulanza medicalizzata) in “Delta” (ambulanza senza medico con soli volontari). Il 2 luglio, con orario 20-8, cosa che si è ripetuta il 3 e 7 nella stessa fascia oraria e il 5 e 6 luglio con orario 8-20, mentre il 4 luglio dalle 20 alle 8, il 7 luglio dalle 8 alle 20 e l’8 luglio dalle 20 alle 8, il medico che doveva essere presente presso la nostra associazione è stato spostato a Signa. La conseguenza di questi cambiamenti di equipaggio e spostamenti del medico è stata che in questi giorni e orari il medico a Campi non c’è proprio stato”. “Questa presunta situazione di criticità, trasformatasi poi in certezza, è stata subito segnalata all’assessore comunale e agli organi federali delle Misericordie e al Coordinamento dell’Area Fiorentina, affinché, nell’interesse esclusivo della nostra comunità, si potesse trovare una soluzione a questo problema, preoccupati che, a fronte di un’emergenza, i soccorsi non arrivino tempestivamente e possa accadere il peggio. E’ risaputo a tutti, infatti, che in gravi situazioni il fattore “tempo” gioca una parte fondamentale per limitare i danni e salvare vite umane, elemento che con la presenza del medico presso la nostra associazione è senz’altro garantito”.