Autismo. Siglato un protocollo d’intesa per i negozi “Autism Friendly”

SESTO FIORENTINO – Migliorare le condizioni di vita, l’inserimento sociale e di autonomia per le persone autistiche: è questo l’obiettivo del protocollo siglato questa mattina in palazzo comunale dai Comuni di Sesto Fiorentino e Calenzano insieme alla Regione Toscana, l’Azienda Usl Toscana Centro, la Sds Nord Ovest, l’associazione Sindromi Autistiche, l’associazione Coala, il centro commerciale naturale e la Pro Loco di Sesto Fiorentino.

“Il protocollo – ha detto l’assessore al welfare di Sesto Fiorentino Camilla Sanquerin – ha l’obiettivo di creare di soggetti, tra cui commercianti e farmacie, per fornire accoglienza ai ragazzi affetti da sindrome autistica”.

Per arrivare a questo sono previste due giornate di formazione il 28 e il 30 ottobre per i commercianti di Sesto Fiorentino che aderiranno all’iniziativa e, per essere riconoscibili i negozi avranno un bollino “Autism Friendly”. “La formazione – ha detto Sanquerin – servirà a fornire suggerimenti per essere accogliente”.

“Anche il Comune di Calenzano parte dalle stesse necessità: far in modo che le famiglie non si sentano isolate – ha detto l’assessore al Welfare del Comune di Calenzano Stefano Pelagatti – per questo verranno creati dei piccoli laboratori, mantenuti i rapporti con le associazioni delle famiglie e saranno individuati alcuni negozi, in gruppo di 5-8, dove i ragazzi sono già clienti, per la necessaria formazione”. “Per gli esercenti – ha aggiunto l’assessore al commercio di Sesto Fiorentino Gabriella Bruschi – è un modo di mettersi in gioco”.