Appalti, Comune e sindacati firmano un Protocollo: “Così servizi più qualificati”

CAMPI BISENZIO – Da un lato la possibilità di offrire servizi più qualificati, dall’altro una “guida” di riferimento per i tecnici. Questo, in estrema sintesi, il senso del Protocollo, il “Patto per il buon lavoro”, sottoscritto questa mattina a Villa Rucellai dal Comune di Campi e da Cgil, Cisl e Uil: “Un documento – si legge in una nota – con il quale l’amministrazione comunale si impegna a inserire garanzie a tutela della qualità del lavoro negli appalti dell’ente”. Alla firma hanno preso parte il sindaco Emiliano Fossi, gli assessori Giovanni Di Fede e Lorenzo Loiero, Bernardo Marasco (Cgil Firenze), Fabio Franchi (Cisl) e Paola Vecchiarino della (Uil Toscana). Insieme a loro anche Angelina Prisco, consigliere comunale del Pd e presidente della IV Commissione, e il capo gruppo del Pd, Lorenzo Galletti. Un percorso, questo, iniziato nel giugno del 2018 all’interno della Città metropolitana e che “ora – è stato sottolineato da tutti i presenti – può essere replicabile anche in altre realtà”.

“Con questa firma – ha dichiarato il sindaco Fossi – vogliamo sottolineare, ancora una volta, il nostro impegno per la tutela del lavoro e dei lavoratori. Non sono tante le azioni che un Comune può mettere in campo in questo settore, ma la nostra ferma volontà è quella di fare tutto ciò che rientra nelle nostre possibilità per assumere scelte finalizzate a mantenere al centro del mondo del lavoro diritti e persone e per mantenere coesa la nostra comunità”.

“Con accordi come questo, non sarà più possibile che gli appalti diventino un’occasione dove si cerca il massimo ribasso, per abbassare i salari, ridurre le ore di lavoro e i diritti dei lavoratori – ha detto Bernardo Marasco della Cgil – perché con la tutela della qualità del lavoro, si tutela la qualità del servizio ai cittadini”.

“Oggi diamo gamba e sostanza a un accordo raggiunto in Città Metropolitana, con una firma tra Comune e sindacati confederali – ha dichiarato Fabio Franchi della Cisl – andando a premiare le buone pratiche, dicendo sì alla legalità, alla sicurezza, alla stabilità”.

“Con il protocollo firmato stamani si fa un passo in avanti verso la salvaguardia delle clausole sociali anche per i lavoratori degli appalti pubblici nel Comune di Campi Bisenzio garantendo trasparenza e legalità, – commenta per la Uil Paola Vecchiarino – come sindacati non possiamo che salutare con soddisfazione l’impegno dell’amministrazione comunale e dei tecnici del Comune di Campi Bisenzio per l’apporto dato all’ulteriore miglioramento del testo del protocollo”.