Al via il nuovo bike sharing con possibilità di batteria per la pedalata assistita

CALENZANO – Al via il nuovo servizio di bike sharing che prevede anche la possibilità di utilizzare la batteria per la pedalata assistita. Le nuove biciclette si potranno provare domani, sabato 21 settembre.

“Abbiamo scelto di avviare il nuovo servizio con la Festa dell’Ambiente – ha commentato l’assessore all’ambiente Irene Padovani – proprio per dare il massimo risalto a questa nuova possibilità per i nostri cittadini: 20 bici pubbliche a disposizione, con la possibilità di utilizzarle anche con pedalata assistita. Un’assoluta novità nella nostra zona. Calenzano è il primo Comune ad attivare questo tipo di servizio ibrido, proprio per dare la possibilità a tutti di muoversi in maniera sostenibile. Che si sia allenati o meno, sarà prossibile prendere in prestito una bici per spostarsi per Calenzano”.

Sabato 21 settembre, dalle 15 alle 18 in piazza Stazione, sarà possibile provare le nuove bici. Alle 15 da piazza della Stazione partirà una biciclettata lungo le ciclabili fino a Travalle a cura di ASD Tuttinbici. Merenda offerta dall’associazione Natura è. Sempre in piazza della Stazione si terrà contemporaneamente la festa degli aquiloni, a cura dell’associazione Alba Vita. Sarà presente un punto informativo sulla raccolta rifiuti a cura di Alia.

Il nuovo servizio “RiDE” prevede la dislocazione dei mezzi in stazioni virtuali e l’introduzione del “RiDERBANK”, una batteria portatile – powerbank. Il modello operativo è semplice: è stata studiata la migliore combinazione di bici a motore elettrico e stazioni “virtuali”, ovvero aree utilizzabili come parcheggi e visualizzabili solo sulla app di RiDE.

Per usufruire del servizio basterà iscriversi e scaricare l’applicazione RiDE | Hybrid Mobility sul proprio smartphone, da cui si potranno vedere le biciclette disponibili presenti nelle sei “stazioni virtuali” (le due fermate ferroviarie, la piscina, il Design Campus, CiviCa e il capolinea del 2), sbloccare e quindi utilizzare la bici.

La vera innovazione che sta alla base del nuovo concetto di mobilità è appunto il “RiDERBANK”, la speciale batteria portatile che unisce i rapidi tempi di ricarica, le dimensioni ridotte e la possibilità di ricaricare altri dispositivi elettronici, che permette l’attivazione della modalità elettrico assistita. All’utente basterà infatti avere la batteria, ordinabile dalla app RiDE | Hybrid Mobility e dal sito rideapp.eu, e agganciarla al mezzo per sbloccarne la modalità elettrica, con un’autonomia fino a 17 chilometri.

“Abbiamo creduto sin dal principio nel team di RiDE, che ha sviluppato una soluzione di sharing mobility sostenibile in grado di facilitare la mobilità urbana nei Comuni, dal piccolo paese alle città più grandi, – afferma Luigi Capello , Ceo di Venture Group, che sostiene RiDE come Lead Investor – la qualità dei mezzi, la batteria elettrica portatile e il modello di business che coinvolge tutti gli attori in gioco – il Comune, i partner e gli utenti finali – rappresentano un importante valore aggiunto per la loro affermazione sul mercato”.