A San Miniato giorno di festa per l’arrivo di don Paolo e i saluti a don Vincenzo

SIGNA – Momenti di saluti e condivisione nella Parrocchia di San Miniato: ieri, domenica 8 settembre, la comunità ha dato il saluto a don Vincenzo Varriale, parroco a San Miniato per un anno, che continuerà ad occuparsi della parrocchia di Santa Maria in Castello. Insieme a don Vincenzo ha concelebrato il nuovo parroco, don Abalo Kedalor Zondopko (per tutti don Paolo), nominato dall’arcivescovo Giuseppe Betori nel giugno scorso.

E’ quindi stato un momento di saluto al vecchio parroco don Vincenzo e di benvenuto al nuovo parroco don Paolo, che si è già trasferito da alcuni giorni nella canonica, che subirà nei prossimi mesi qualche piccolo lavoro di manutenzione. Tanti i fedeli ieri alla Messa, presenti anche  e le autorità civili, tra cui il sindaco di Signa Giampiero Fossi e il vicesindaco Marinella Fossi.

I vari interventi  hanno evidenziato il bel legame che si è instaurato tra la comunità e don Vincenzo, che ha conquistato la stima e fiducia di molti con la sua disponibilità. Don Paolo viene dalla esperienza di parroco a Palazzuolo sul Senio; nel suo intervento  ha ricordato le sue origini da una terra lontana, l’Africa, terra di evangelizzazione di tanti missionari europei.

Dopo la celebrazione in Chiesa, un momento di festa nella vicina Compagnia, ha concluso la giornata che la Chiesa dedicava alla Natività della Beata Vergine Maria. La comunità di San Miniato augura a don Vincenzo e a don Paolo il migliore augurio, per le missioni che sono state a loro assegnate.